CIAO
Alla ricerca della causa Agif_r16
Ultimi argomenti
» L'allenamento del giorno.
Da differentgear Lun 16 Gen 2017, 07:14

» Buongiorno!!!
Da differentgear Ven 13 Gen 2017, 08:09

» Oggi ho comprato per correre...
Da pelle Gio 12 Gen 2017, 22:19

» Il pensierino del giorno
Da differentgear Gio 12 Gen 2017, 10:40

» opinione su mia "storia" e consiglio scarpe iperpronazione
Da hopfield Lun 09 Gen 2017, 22:30

» Che libro stai leggendo?
Da zivago Mar 03 Gen 2017, 08:40

» Classifica Forrest Gump 2016
Da zivago Lun 02 Gen 2017, 14:01

» Il meteo
Da rikchecorre Ven 30 Dic 2016, 23:24

» Come ci alleniamo adesso?
Da castoro Gio 29 Dic 2016, 17:55

» Allenamenti Castoro
Da differentgear Mer 28 Dic 2016, 08:48

» Buon Natale 2016
Da differentgear Mar 27 Dic 2016, 14:03

» Tanti auguri
Da rikchecorre Mar 20 Dic 2016, 15:58

» Ritorno al nuoto
Da differentgear Mar 20 Dic 2016, 09:15

» L'Arte nella Corsa
Da Lyroy Lun 19 Dic 2016, 18:01

» La gara del giorno
Da castoro Lun 19 Dic 2016, 06:28

» Oggi mi sento...
Da differentgear Ven 16 Dic 2016, 10:56

» Oxeego Stivo On The Rock Sky Marathon 35 k 2500 D+ 13.11.2016
Da differentgear Gio 15 Dic 2016, 08:35

» Musica, Video, Cinema !
Da differentgear Gio 08 Dic 2016, 21:40

» MALEDIZIONI bonarie e BENEDIZIONI prudenti.
Da differentgear Mar 29 Nov 2016, 08:11

» Con questo freddo: fase di riscaldamento!!!
Da differentgear Gio 24 Nov 2016, 15:14

Visite

Alla ricerca della causa

Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Alla ricerca della causa

Messaggio Da castoro il Ven 03 Apr 2015, 07:52

In questo lungo periodo di stop, sto cercando di analizzare tutti i dati in mio possesso per capire il motivo dell'infortunio, chiaramente non parlo del fatto di aver continuato la maratona, ma del fatto dell'improvviso strappo poco prima del 25°km.

Quello che ho analizzato finora è:

- ad ottobre durante la 30km ho avvertito per la prima volta il dolore al polpaccio, ma era una contrattura, fatto un massaggio è rientrato. Di nuovo problemi a fine ottobre durante la maratona di Perugia, altro massaggio, alla maratona di Rieti del 23 novembre zero dolori, poi di nuovo problemi alla maratona di Sabaudia, altro massaggio, 2 settimane di stop, maratona di Pisa, pochissimo dolore, da gennaio dolore completamente sparito, nessun problema alla maratona di Terni, nessun problema alla 58km del Trasimeno, nessun problema fino alla maratona di Roma.
In gara per 2 volte ho sentito tirare il polpaccio sempre sui sanpietrini, ma appena tornato su asfalto passava, al km 24,7 è arrivata una botta secca (quindi già uno strappo) con un forte dolore improvviso, eppure stavo correndo sciolto, non mi sentivo per niente affaticato, in quel momento stavo correndo a 5.10 e non a 3.30 ...
Quando nel 2010 mi sono strappato sotto il gluteo sx, cmq stavo facendo delle ripetute molto forti con una falcata molto ampia (stavo facendo 6x1000 sotto i 3.45) ... 
Se il problema me lo trascinavo da ottobre, perchè da gennaio in poi non ho avuto + alcun dolore ? Lo strappo in genere avviene quando si tira troppo, ma 5.10 oltre ad una falcata molto corta, non è un passo così assurdo e in gara non ho mai fatto strattoni esagerati ...

- seconda ipotesi: dopo la 58km ero stato 8 giorni fermo per influenza, per cercare di recuperare e finire la maratona sotto le 4h, dopo un anno esatto ho voluto riportare gli allenamenti a 3 nella settimana (lun, gio e domenica la gara), entrambi gli allenamenti settimanali sono stati corsi in scioltezza, lunedì 13km e giovedì 15km, gambe scioltissime, mai fatto accelerazioni brusche, ho solo tirato l'ultimo km, il lunedì in 4.42, il giovedì in 4.20 ma in entrambi i casi mai andato al 100% e cmq mai tirato + di tanto. Possibile che in questi 2 allenamenti mi sia affaticato talmente tanto ?

- terza ipotesi: dal 2011 uso sempre i booster, sia in allenamento che in gara, ormai fanno parte di me, se non li metto mi sembra che manchi qualcosa, non mi danno alcun fastidio, nemmeno d'estate col caldo, la misura è quella giusta, da allora non ho + avuto mai problemi di crampi (iniziai ad utilizzarli dopo aver avuto + volte problemi di crampi). Possibile che la compressione sul polpaccio anche se graduata abbia provocato il problema ?

- quarta ipotesi: il fisioterapista mi ha detto che forse ero disidratato. Questo è del tutto impossibile perchè anche nelle gare sui 10km corro sempre con le borraccette al seguito proprio perchè non mi bastano i ristori e integro sempre di più proprio per evitare questo problema.

- quinta ipotesi: sto invecchiando e non voglio ammetterlo, forse la mia muscolatura non regge + come una volta e dovrei accontentarmi e godermi solo la corsa invece di continuare sempre a cercare di migliorarmi

- sesta ipotesi: quando preparai il passatore per la prima volta, caddi nel "tranello" di voler migliorare sia in maratona che preparare il passatore. Mi infortunai e da allora rallentai tantissimo i miei ritmi (forse anche troppo), ricordo che chiusi la maratona di Roma in 4h42' e la mezza di rieti in 1h51'. Quando ho iniziato questa preparazione inizialmente ebbi questo problema al polpaccio e mi dissi di non fare la stessa ca@@ata di 2 anni prima, poi però inaspettatamente uscì il "garone" a Terni e da lì mi convinsi che a Russi avrei potuto attaccare il mio PB sulla maratona, forse l'unione dei tanti km (anche se con 2 allenamenti a settimana invece di 3 i km rispetto a 2 anni fa erano scesi enormemente) con la voglia di fare la prestazione è stato un disastroso connubio ...

Continuerò a cercare la causa, magari (disidratazione a parte) è stato un mix tra tutte le ipotesi ...

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
castoro
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 46
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da Federoca il Ven 03 Apr 2015, 08:22

Dalla mia esperienza dell'ultimo periodo, sono sempre più certa che alimentazione & integrazione siano fondamentali per correre bene senza problemi. Quindi credo che buona parte del problema sia dovuto a quello.
Poi Rob, personalmente (ma è un mio parere e tu sai quanto merdaccia io sia! Very Happy ) credo che tutte quelle gare lunghe, così ravvicinate, alla lunga logorano il fisico. Non chiedermi come persone come Lisa siano in grado di sostenere certi carichi, ma per me non è una cosa salutare.

_________________
"La verità è che nessuno ti regala niente, che devi sempre lavorare duro"
P.B.
10,000 km. 49.51 (Campegine 2012)
21,097 km. 1.51.00 (Formigine 2015)
42,195 km. 4.18.57 (Collemar-athon 2013)
100 km. 14.08.21 (Passatore 2015)
Federoca
Federoca
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 4853
Data d'iscrizione : 20.03.13
Età : 38
Località : Divisa corpo e cuore tra Parma e Reggio Emilia

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da differentgear il Ven 03 Apr 2015, 09:15

Io ti dico ciò che penso ma io davvero non capisco una cippalippa ma così a leggerti mi vengono in mente alcune cose ... quando ti sei influenzato sei guarito bene per poi permetterti di "tirare"? Io quando ero influenzata una volta che sono uscita a correre comunque ho avvertito dei dolori strani ai muscoli dietro le cosce che mi hanno convinta a non uscire finchè non ero guarita bene. Ed infatti poi non si sono presentati quando sono uscita.
Può anche essere che i booster (anche io mi ci trovo da dio) facciano bene ... ma magari in certe condizioni possano "peggiorare la situazione". Sicuramente anche l'idratazione fa il suo ruolo ... eccome!!! Infondo siamo molto "reazione chimica".
Questo è solo quel che mi è venuto in mente ... magari ho scritto solo un sacco di strafalcioni Smile
differentgear
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 49
Località : Trento

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da castoro il Ven 03 Apr 2015, 09:49

@ Fede: sarei perfettamente d'accordo con te se l'infortunio fosse stato un affaticamento muscolare, una contrattura, uno stiramento, ma non uno strappo, che e' dovuto si a sovraccarico ma non da km, nel 90% dei casi accade quando si va "troppo" veloce Wink

@ Eli: si, ero guarito del tutto in quel momento tanto e' vero che come detto a livello muscolare sia nei 2 allenamenti precedenti che in gara fino a quel momento stavo benissimo, oltretutto fino al km 40 anche energicamente e a livello di fiato stavo da Dio...

Una cosa che non ho valutato e' l'alimentazione, pero' mi domando una cosa, se l'alimentazione fosse cosi' sballata, possibile che le analisi che faccio di routine siano sempre cosi' perfette?

Per quanto riguarda Lisa non e' l'unica, conosco diversi atleti che gareggiano ogni settimana e fanno oltre 20 maratone all'anno e non si fanno mai male...

Cmq aggiungo alle mie riflessioni anche le variabili da voi riportate, metto tutto nel calderone e vedro' di analizzare anche questi aspetti Wink

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
castoro
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 46
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da Federoca il Ven 03 Apr 2015, 10:18

castoro ha scritto:

Una cosa che non ho valutato e' l'alimentazione, pero' mi domando una cosa, se l'alimentazione fosse cosi' sballata, possibile che le analisi che faccio di routine siano sempre cosi' perfette?


Anche le mie analisi sono sempre state a posto, però credimi, da quando sono seguita dalla nutrizionista sono rinata, sia in corsa che nella vita "normale". Sono sempre piena di energia (a parte in questi giorni, ma è dovuto alla mancanza di sonno) e in corsa sono migliorata un sacco. Poi considera che comunque un paio di volte a settimana mangio quello che mi pare, nutella, pizza e schifezze comprese!!! Very Happy
Sono stati i soldi meglio spesi negli ultimi anni! Very Happy

_________________
"La verità è che nessuno ti regala niente, che devi sempre lavorare duro"
P.B.
10,000 km. 49.51 (Campegine 2012)
21,097 km. 1.51.00 (Formigine 2015)
42,195 km. 4.18.57 (Collemar-athon 2013)
100 km. 14.08.21 (Passatore 2015)
Federoca
Federoca
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 4853
Data d'iscrizione : 20.03.13
Età : 38
Località : Divisa corpo e cuore tra Parma e Reggio Emilia

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da differentgear il Ven 03 Apr 2015, 10:29

anche per me l'alimentazione è importantissima ... così come l'idratazione ...
differentgear
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 49
Località : Trento

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da castoro il Ven 03 Apr 2015, 11:18

Federoca ha scritto:
castoro ha scritto:

Una cosa che non ho valutato e' l'alimentazione, pero' mi domando una cosa, se l'alimentazione fosse cosi' sballata, possibile che le analisi che faccio di routine siano sempre cosi' perfette?


Anche le mie analisi sono sempre state a posto, però credimi, da quando sono seguita dalla nutrizionista sono rinata, sia in corsa che nella vita "normale". Sono sempre piena di energia (a parte in questi giorni, ma è dovuto alla mancanza di sonno) e in corsa sono migliorata un sacco. Poi considera che comunque un paio di volte a settimana mangio quello che mi pare, nutella, pizza e schifezze comprese!!! Very Happy
Sono stati i soldi meglio spesi negli ultimi anni! Very Happy

eppure ripeto, durante la gara mi sentivo benissimo come non mi accadeva da molto tempo, ad esempio non c'era confronto rispetto alla maratona di Terni mi sentivo molto + in forze e anche nei giorni seguenti (e tutt'oggi) mi sento molto forte, energico, mai stanco e se avessi la possibilità correrei anche oggi stesso il Passatore ...

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
castoro
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 46
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da Federoca il Ven 03 Apr 2015, 11:38

Allora non so che dirti.... Alla ricerca della causa 1646526653 Alla ricerca della causa 1646526653
Può anche darsi che la tua sia semplicemente sfortuna...

_________________
"La verità è che nessuno ti regala niente, che devi sempre lavorare duro"
P.B.
10,000 km. 49.51 (Campegine 2012)
21,097 km. 1.51.00 (Formigine 2015)
42,195 km. 4.18.57 (Collemar-athon 2013)
100 km. 14.08.21 (Passatore 2015)
Federoca
Federoca
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 4853
Data d'iscrizione : 20.03.13
Età : 38
Località : Divisa corpo e cuore tra Parma e Reggio Emilia

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da aroldo74 il Ven 03 Apr 2015, 12:03

Concordo pienamente con Federica riguardo all'alimentazione.
Sarebbe il caso di andare ad analizzare nel tempo quali sono le tue abitudini.

Bisogna tenere presente che non tutto quello che mangiamo ci nutre.
Non è solo una questione di calorie.
Io ho preso coscienza che ci sono troppi cibi vuoti nella nostra dieta odierna.

Ad esempio meglio il miele dello zucchero, meglio il pane integrale fatto a casa al posto delle baguettes chimiche del Carrefour meglio tre mele al posto di una merendina.....
Certo cibi dovrebbero essere solo sfizi occasionali.

Ilfisicoha bisogno di importanti micronutrienti per recuperare.

Altra cosa tanto per inimicarmi un po' di gente:
Pur non essendo vegetariano non ho potuto non notare come la qualità ed il benessere della vita migliorino tantissimo riducendo drasticamente il consumo di carne e limitandolo ad eventi occasionali.

Siamo condizionati molto dal mito delle proteine.
Nei miei 4/5 piattoni settimanalii di legumi e cereali ci sono il 22% di proteine.
Più di quello che mi serve in realtà. Che bisogno ho poi di intasare ed infiammare muscoli ed articolazioni con fiumi di acido urico per mangiare bistecche?

Lo so , ci sembra strano , la mia mamma mi ha cresciuto con carne a pranzo ed a cena per una sua idea ormai superata di alimentazione bilanciata.

il risultato è che alla fine ci si ritrova a trent'anni che si diventa anche noi un po' cadaveri ossia un po' morti.

Altra cosa che ci danneggia fortemente è l'alcool. siamo pieni di luoghi comuni sulle proprietà salutari del vino ma .... Vogliamo renderci conto che l'alcool è un veleno?

Altra cosa che dice Saggiamente Federica e che le gare lunghe logorano di più sebbene non corse in maniera professionale.

Io corro 40 gare all'anno senza problem I ma tiutte corte è mi accorgo subito di come il fisico né risenta anche dopo una mezza.

Prenderei in considerazione anche e entuali aperti di appoggio, scarpe ,postura e perché no.... invecchiamento. Io quest'ultimo l'ho già accettato.


Ho richiesto le analisi ed oltre ai soliti valori, ho richiesto pure i dosaggi ormonali così vedremo se sto già andando in andropausa.
aroldo74
aroldo74
Forrest Gump
Forrest Gump

Messaggi : 1423
Data d'iscrizione : 14.04.13

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da Federoca il Ven 03 Apr 2015, 14:23

Roberto, mi è venuto in mente che una volta hai scritto che se vai a correre appena alzato, non mangi nulla nemmeno se corri un lungo da 30 km. Per quanto possano esserci diverse correnti di pensiero, non credo che troverai nessun esperto in alimentazione che ti consigli una cosa del genere. Un conto è correre 10 km, allora ci può stare e spesso d'estate anche io li corro al mattino presto a digiuno, ma per distanze già dai 15 km in poi, il fisico ha bisogno di carburante, se no con cosa si nutre per le 2/2,5 ore in cui deve bruciare?
Può forse essere che anche questo influisca...

_________________
"La verità è che nessuno ti regala niente, che devi sempre lavorare duro"
P.B.
10,000 km. 49.51 (Campegine 2012)
21,097 km. 1.51.00 (Formigine 2015)
42,195 km. 4.18.57 (Collemar-athon 2013)
100 km. 14.08.21 (Passatore 2015)
Federoca
Federoca
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 4853
Data d'iscrizione : 20.03.13
Età : 38
Località : Divisa corpo e cuore tra Parma e Reggio Emilia

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da Lenz76 il Ven 03 Apr 2015, 14:57

Personalmente le migliori prestazioni nelle lunghe distanze le ho fatte quando sono partito a digiuno...

Roberto durante la fermata che hai avuto prima di Roma, hai assunto antibiotici ?

_________________
PB 5 km: 22' 38" (All. 21/10/'15)
PB 10 km: 46' 55" (Boncellino 26/12/'15)
PB 21,097 km: 1h 44' 41" (Mezza di Voltana 06/12/'15)
PB 30 km: 2h 34' 18" (All. 07/02/'16)
PB 42,195 km: 4h 11' 06" (Maratona di Firenze 29/11/'15)
PB 50 km: 5h 30' 27" (50km di Romagna 25/04/'15)
PB 100 km: 13h 18' 49" (100km del Passatore 30-31/05/'15)

« In fondo chi se ne frega se perdo questo incontro, non mi frega niente neanche se mi spacca la testa, perché l'unica cosa che voglio è resistere, nessuno è mai riuscito a resistere con Creed; se io riesco a reggere la distanza e se quando suona l'ultimo gong io sono ancora in piedi, se sono ancora in piedi, io saprò per la prima volta in vita mia che non sono soltanto un bullo di periferia. »
(Rocky)
Lenz76
Lenz76
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2830
Data d'iscrizione : 19.03.13
Età : 43
Località : Cotignola - Romagna

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da zivago il Ven 03 Apr 2015, 17:54

Ciao castoro,

dall'elenco delle possibili cause che hanno provocato il tuo infortunio io metterei sicuramente al primo posto la 5a : stai invecchiando.
Non prendertela a male, non intendo mortificarti, voglio solo dirti che, raggiunti i cosiddetti “...anta”, il calo della prestanza fisica è inevitabile. È un processo naturale che non segue una curva lineare e uguale per tutti ma che tendenzialmente ha per ognuno un andamento discendente. Col trascorrere degli anni tutto si trasforma e, (purtroppo o per fortuna?)  tende ad esaurirsi: vale per gli uomini, per gli animali, le piante, gli oggetti, il mondo.
La materia di cui siamo fatti, il suo aggregarsi, la sua chimica cambiano. Le cellule del nostro corpo, con il passare degli anni si compongono e si scompongono in modo diverso e più lento: invecchiamo.
L'uomo però non è fatto solo di materia: l'uomo ha anche uno spirito e lo spirito, proprio perché tale tende all'immortalità. Proprio così, il nostro spirito ci vorrebbe immortali e tutto il nostro vivere tende a questo: lavoriamo, studiamo, cerchiamo, costruiamo cose, accumuliamo beni, allacciamo relazioni, procreiamo, amiamo, odiamo, lottiamo. Tutto come se non dovessimo morire mai e quindi... mai invecchiare.
Se ci pensate bene anche la pratica sportiva è agōn: lotta contro l'indebolimento, contro la sofferenza, contro il declino fisico e quindi, in definitiva contro l'invecchiamento e la morte. Correndo a più non posso non cerchiamo forse di dimostrare, a noi stessi e agli altri, quanto siamo giovanili, forti e indistruttibili?
Per esperienza personale e per quel che constato nelle mie frequentazioni, posso dire che fino ai 40 anni ci si crede forti, inossidabili, instancabili... immortali. Dopo i 40 si cominciano ad avvertire i primi acciacchi, i primi dolorini, le prime stanchezze. Poi, per ogni anno che passa, è come se si aggiungesse al bagaglio della nostra vita un carico che lo rallenta e lo affatica.
Ad alcuni “antaugenari” può però succedere di vivere una specie di seconda giovinezza. Capita soprattutto a chi in gioventù ha fatto scarsa attività ginnica. Iniziano a praticare sport in età matura e scoprono di avere delle insospettate qualità atletiche. Ecco che vengono presi dall'entusiasmo: cambiano abitudini, si allenano assiduamente e, via via, migliorano. Sembra che ringiovaniscano, in alcuni casi riescono perfino ad ottenere dei risultati importanti surclassando i più giovani. Ma si tratta quasi sempre di un progresso momentaneo; raggiunto un certo apice o si rassegnano al ridimensionamento oppure si fanno male.
Viceversa chi è sempre stato sportivo, quando si rende conto che certe imprese non gli sono più possibili: o decide di amministrare bene il suo declino facendo in modo che sia il più lento e graduale possibile; o anch'egli si farà del male.
Ci sono, è vero, delle eccezioni tipo i Marco Olmo o i Giorgio Calcaterra, ma sono appunto eccezioni che confermano la regola. Così pure ci sono gli stakanovisti della corsa, quelli delle 20 maratone all'anno. Non sono dei professionisti, non vivono di quello ma vivono per quello.
Siamo sicuri che si facciano del bene? Si dice che “il troppo stroppia”, che qualsiasi cosa, per quanto buona e salutare, se eccessiva (20 maratone l'anno sono fisiologicamente contro natura) diventa ossessione maniacale, provoca dipendenza nociva al fisico e alla mente. Il diffondersi, anche in ambiti amatoriali, dell'uso di sostanze "pseudo-dopanti", oppure l'abuso nel consumo dei cosiddetti "integratori", come pure l'eccessiva tecnicità di taluni allenamenti; non segnalano forse che certa gente "sta andando oltre?

Per quanto riguarda il logorio fisico provocato dalle maratone e dalle ultra-maratone tiro in ballo il leggendario Fidippide. Si sa infatti che a quell'antico militare ateniese si deve il nome della regina delle corse: la Maratona.
Nella vita dell'antica Grecia era molto importante il ruolo dell' emerodromo : uomini capaci di correre per un intero giorno. Questi uomini erano ancora più importanti nell'esercito in quanto mezzi di comunicazione; alcuni erano in grado di correre, da un giorno all'altro, anche 200 Km (la distanza tra Sparta e Atene): Fidippide era uno di questi.
Erodoto ci racconta che nel 490 a. C nella pianura di Maratona, nei pressi di Atene, fu combattuta l'omonima grande battaglia tra i Persiani e gli Ateniesi. Il nostro Fidippide fu mandato, prima della battaglia, a Sparta per chiedere aiuto agli alleati. L'emerodromo corse, tagliando per le colline, per circa 250 chilometri, impiegando 2 giorni per poi tornare di nuovo indietro. In pratica, tra andata e ritorno, percorse in circa 4 giorni 500 Km. Gli Ateniesi vinsero sui Persiani senza aspettare l'arrivo degli alleati Spartani e quindi di nuovo fecero correre il povero Fidippide, per altri 42 Km, fino ad Atene ad annunciare la vittoria. Il nostro eroe arrivato all'Acropoli gridò: « Abbiamo vinto! »  e, a questo punto, per la fatica morì.
Con tutto questo voglio dire, come ha già detto la nostra brava Federoca
“...credo che tutte quelle gare lunghe, così ravvicinate, alla lunga logorano il fisico. “
che effettivamente certe prove estreme possono far male.
Intendiamoci, caro castoro, io non sto profetizzando che farai la fine di Fidippide, anzi; in occasione del tuo compleanno ti ho augurato buona guarigione e che le tue 42 primavere siano un buon viatico al poter correre altre maratone.
Non posso tuttavia fare a meno di dirti, con franca cordialità, che per me sei stato troppo imprudente (incosciente?). Partecipo a questo forum dal luglio scorso ed ho letto quasi tutti i tuoi post . Ebbene, facendo un quadro d'insieme di tutte le tue vicissitudini, l'impressione che ne ricavo è che hai troppo esagerato. Non voglio qui indagare nè giudicare il perché tu insegua certi eccessi; posso solo consigliarti di approfittare di “questo lungo periodo di stop “ per analizzare non tanto le cause di questo infortunio, ma per riflettere interiormente sul senso da dare alle tue amate corse.

Buona fortuna.
zivago
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 64
Località : Brianza

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da castoro il Ven 03 Apr 2015, 18:09

@ Fede: avevo pensato anche a quello, ma dall'inizio di gennaio sono diventato molto pigro e ho corso la mattina presto in rarissime volte e solo durante la settimana con chilometraggi molto bassi (max 13km), tutte le altre volte ho sempre fatto colazione. Anzi, il giorno della gara ormai proprio per evitare stanchezza nel finale faccio colazione ben 2 volte, la prima appena sveglio e la seconda (anche se chiaramente + leggera) un'ora prima della partenza della gara ...

@ Lenz: si, ho preso un antibiotico per 5 giorni

@ Zivago: mi spiace ma devo contraddirti, negli ultimi anni l'asticella degli sportivi si è alzata notevolmente, il tutto inizio col campione Linford Christie che iniziò a vincere (nonostante fosse un caso molto raro visto che era un velocista) all'età di 37 anni, lo stesso Baldini vinse l'olimpiade quasi a fine carriera, la nostra maratoneta d'eccellenza è "esplosa" a 38 anni e se si guardano le classifiche di tutte le distanze, a parte i professionisti mascherati da amatori, la categoria + forte in assoluto oltre che la più numerosa è la M40 che va dai 40 ai 44 anni, seguita di pochissimo dalla categoria M45 che va dai 45 ai 49 anni. Io ho stabilito la maggior parte dei miei migliori tempi proprio a 40 anni, a 20 anni non ero così forte, magari + veloce sicuramente, ma non avevo questa resistenza.

Ho sono ricordato di una cosa:
il giorno prima della maratona per tutta la mattina ho fatto delle esibizioni in una palestra e ho fatto diversi massaggi thai che per l'operatore sono molto stancanti e portano a stancare e mettere sotto sforzo la muscolatura, in particolare, ci sono delle manovre in cui effettivamente i polpacci sono molto sollecitati, mi sa tanto che ho trovato l'inghippo ...

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
castoro
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 46
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da castoro il Ven 10 Apr 2015, 06:17

Si aggiunge un tassello:
dato che continuavo ad avere fastidi alla gola, il medico mi ha fatto fare le analisi del sangue tra cui la mononucleosi. All'inizio pensavo fosse il solito pazzo ed invece è emerso che sono presenti gli anticorpi che indicano che l'ho avuta e anche di "recente".
Ora capisco il periodo di stanchezza cronica (tipico della mononucleosi) che mi ha accompagnato per un pò di tempo, sfociato poi sicuramente con la febbre alla vigilia della roma-ostia ...

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
castoro
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 46
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da differentgear il Ven 10 Apr 2015, 08:27

c'è sempre un perchè Smile
differentgear
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 49
Località : Trento

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da Lenz76 il Ven 10 Apr 2015, 09:20

Qualcosa di anomalo insomma c'era....

_________________
PB 5 km: 22' 38" (All. 21/10/'15)
PB 10 km: 46' 55" (Boncellino 26/12/'15)
PB 21,097 km: 1h 44' 41" (Mezza di Voltana 06/12/'15)
PB 30 km: 2h 34' 18" (All. 07/02/'16)
PB 42,195 km: 4h 11' 06" (Maratona di Firenze 29/11/'15)
PB 50 km: 5h 30' 27" (50km di Romagna 25/04/'15)
PB 100 km: 13h 18' 49" (100km del Passatore 30-31/05/'15)

« In fondo chi se ne frega se perdo questo incontro, non mi frega niente neanche se mi spacca la testa, perché l'unica cosa che voglio è resistere, nessuno è mai riuscito a resistere con Creed; se io riesco a reggere la distanza e se quando suona l'ultimo gong io sono ancora in piedi, se sono ancora in piedi, io saprò per la prima volta in vita mia che non sono soltanto un bullo di periferia. »
(Rocky)
Lenz76
Lenz76
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 2830
Data d'iscrizione : 19.03.13
Età : 43
Località : Cotignola - Romagna

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da castoro il Ven 10 Apr 2015, 12:18

si, io  lol!

_________________
PB 10km (ott. 2011): 43'14"
PB Mezza (25/04/2014): 1h37'45"
PB 30km (ott 2011): 2h25'29"
PB Maratona (04/05/2014) 3h39'22"
PB 50km (18/01/2015): 5h12'36"
PB 58km (mar 2013): 6h23'01
100km del Passatore 2013: 17h47'05"
----------------
Ciao Paolo
castoro
castoro
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 10429
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 46
Località : Infernetto - Roma

http://www.robertotiberi.it/

Torna in alto Andare in basso

Alla ricerca della causa Empty Re: Alla ricerca della causa

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum