RunnersItalia
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
CIAO
Incapaci di perdere ! Agif_r16
Ultimi argomenti
» L'allenamento del giorno.
Da differentgear Lun 16 Gen 2017, 07:14

» Buongiorno!!!
Da differentgear Ven 13 Gen 2017, 08:09

» Oggi ho comprato per correre...
Da pelle Gio 12 Gen 2017, 22:19

» Il pensierino del giorno
Da differentgear Gio 12 Gen 2017, 10:40

» opinione su mia "storia" e consiglio scarpe iperpronazione
Da hopfield Lun 09 Gen 2017, 22:30

» Che libro stai leggendo?
Da zivago Mar 03 Gen 2017, 08:40

» Classifica Forrest Gump 2016
Da zivago Lun 02 Gen 2017, 14:01

» Il meteo
Da rikchecorre Ven 30 Dic 2016, 23:24

» Come ci alleniamo adesso?
Da castoro Gio 29 Dic 2016, 17:55

» Allenamenti Castoro
Da differentgear Mer 28 Dic 2016, 08:48

» Buon Natale 2016
Da differentgear Mar 27 Dic 2016, 14:03

» Tanti auguri
Da rikchecorre Mar 20 Dic 2016, 15:58

» Ritorno al nuoto
Da differentgear Mar 20 Dic 2016, 09:15

» L'Arte nella Corsa
Da Lyroy Lun 19 Dic 2016, 18:01

» La gara del giorno
Da castoro Lun 19 Dic 2016, 06:28

» Oggi mi sento...
Da differentgear Ven 16 Dic 2016, 10:56

» Oxeego Stivo On The Rock Sky Marathon 35 k 2500 D+ 13.11.2016
Da differentgear Gio 15 Dic 2016, 08:35

» Musica, Video, Cinema !
Da differentgear Gio 08 Dic 2016, 21:40

» MALEDIZIONI bonarie e BENEDIZIONI prudenti.
Da differentgear Mar 29 Nov 2016, 08:11

» Con questo freddo: fase di riscaldamento!!!
Da differentgear Gio 24 Nov 2016, 15:14

Visite

Incapaci di perdere !

Andare in basso

Incapaci di perdere ! Empty Incapaci di perdere !

Messaggio Da simpep il Mer 01 Giu 2016, 01:03

Con sempre più frequenza si accavallano le notizie di morte al femminile.
Ogni volta che la vittima è una donna si diventa consapevoli che l'unico elemento che accomuna questi fatti è proprio il fatto che la vittima sia una donna.
Credo che cercare la causa nello storico e abusato concetto di "maschilismo" risponda solo alla necessità di semplificazione del problema, alla necessità di assumere un atteggiamento mediatico pieno di sdegno e, alla fine, all'affermazione di un forte giudizio di condanna che non da alcuna possibilità di pentimento.
Finito il momento mediatico si va in pausa mentale in attesa del successivo evento drammatico da raccontare per scatenare nuova indignazione.
Tuttavia penso che dietro le tende di questa cronaca siano mimetizzati problemi più complessi legati ad un malessere sociale più esteso.
Credo sarebbe più opportuno che la società, nel suo insieme, si interrogasse più profondamente intorno a questi drammi nel tentativo di trovare quel sottile filo conduttore maschile capace di produrre moventi apparentemente incomprensibili che trasformano una relazione in un omicidio premeditato.
Sarà forse un modello sociale basato sull'individualismo, sulla prepotenza e sulla mancanza di sacrificio che trasformano qualche individuo in soggetto incapace di reggere lo stress prodotto dall'abbandono ?
Sarà forse questo a produrre un livello di angoscia così forte da rendere incapaci di metabolizzare una sconfitta all'interno della relazione con un donna ?
Forse per l'angoscia prodotta dalla ricerca di una spiegazione e interessato dal mondo informatico, mi viene anche da pensare quanto l'abitudine ai videogiochi ammazza-tutti possa generare assuefazione emotiva.
Ore e ore di allenamento ludico potrebbe portare una mente sotto stress a essere incapace di distinguere l'azione di una tastiera da quella con una vera arma del mondo reale.
Si . . . una riflessione collettiva bisogna farla, ma forse senza le pause fra un omicidio e il successivo.
>sim

_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
simpep
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 69
Località : Monserrato (Cagliari)

Torna in alto Andare in basso

Incapaci di perdere ! Empty Re: Incapaci di perdere !

Messaggio Da differentgear il Mer 01 Giu 2016, 08:46

Non saprei ci ho pensato tanto e rifletto anche sulle notizie di bambini sfruttati ed uccisi, o la violenza anche sugli animali. Credo che la frustrazione e la necessità di ricercare in qualche modo di sentirsi "superiore", "potente" porti alla fine a queste cose. Sono forte e posso toglierti la vita, sono superiore e conto solo io così mi permetto di uccidere e farti soffrire. Chi forse sfoga questo bisogno appunto in un videogioco e chi lo sfoga anche così. Sono casi forse "limite" anche se ce ne sono davvero tanti ... e ci rifletto sempre. Ovviamente chi si comporta così fa il forte sui deboli, per forza di cose altrimenti avrebbe l'ennesimo insuccesso? Argomento davvero ampio di cui si può parlare molto e riflettere molto.
differentgear
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 49
Località : Trento

Torna in alto Andare in basso

Incapaci di perdere ! Empty Re: Incapaci di perdere !

Messaggio Da zivago il Mer 15 Giu 2016, 07:07

Ieri ho assistito ad un fatto che si aggancia bene a questa discussione sulla violenza contro le donne.
Durante la mia corsa del mattino (erano circa le 6:30) mi stavo avvicinando ad una fermata di autobus. Da lontano vedo la sagoma di tre persone che stanno aspettando; poi, man mano che mi avvicino, distinguo che si tratta di due uomini e una donna. Nel mentre arrivo in prossimità della fermata sopraggiunge anche l'autobus che si ferma e apre le porte. Ormai sono vicinissimo e vedo in volto le persone che stanno per salire: una donna sulla cinquantina, un uomo sui quaranta e un ragazzotto giovane.
La signora dev'essere una “badante”: è bionda, ha i tratti somatici delle donne dell'est europeo, trascina un enorme trolley e sostiene un pesante borsone. È la prima a salire ed è in difficoltà: fa fatica a sollevare il borsone e a trascinare la valigia al livello della piattaforma. Gli uomini dietro non fanno nulla per aiutarla: il giovanotto è perso in un ascolto dagli auricolari, l'uomo è indifferente, l'autista neppure si muove.
E il runner che sta passando via che fa? Anche il podista passa oltre: neppure lui ha la prontezza d'animo di fermarsi per aiutare la donna. Continua a correre, ma più avanti, ripensando alla scena vista, si volta per tornare indietro; ma ormai è troppo tardi l'autobus sta ripartendo.

Ecco: questo è stato un ordinario episodio di violenza fatto a una donna. Quattro uomini forti non hanno saputo e voluto aiutare una donna debole, sola, lontana da casa e in difficoltà. Magari son le stesse persone che poi si indignano per certi fatti di cronaca nera; che si dicono solidali con le donne maltrattate; quelli che, da progressisti come si ritengono, si schierano per la piena emancipazione femminile. Sennonché in quell'occasione (e in chissà quante altre circostanze) con la donna/e sono stati meschini.
Io, che non mi sono fermato ad aiutare quella donna, sono stato molto diverso rispetto a quelli che in una notte (il recente "L'omicidio della Magliana") non si sono fermati a soccorrere una ragazza aggredita, che chiedeva aiuto e che poi sarebbe stata bruciata?

Eh già! Perché mica ci sono solo i femminicidi e i maltrattamenti fisici. Alle donne si fa violenza anche con altri, più o meno innocenti, fatti della vita di tutti i giorni. Molti sono i comportamenti, le consuetudini, gli atteggiamenti che, di fatto, quotidianamente umiliano le donne: la poca sensibilità verso le loro sofferenze e fatiche; la maleducazione e il non rispetto dalla loro dignità; le gerarchie familiari fatte di ricatti affettivi e sottomissioni psicologiche; il mancato riconoscimento del valore del lavoro femminile; gli ostacoli alla loro indipendenza economica. Ovunque ci sia disparità tra uomo e donna, in ogni ambiente, contesto, ambito sociale o privato: dove c'è disuguaglianza di diritti e doveri tra uomo e donna, c'è violenza.
A ben guardare non sono gli assassinii, gli stupri, le botte le più grandi violenze che le donne subiscono. La violenza peggiore è data dai tanti piccoli e grandi privilegi/sopprusi che avvantaggiano (immeritatamente) gli uomini: quelli delle situazioni ordinarie, consuete, tollerate, sempre giustificate; quelle che per convenienza, distrazione, ignoranza, non vediamo o facciamo finta di non vedere.
Io credo che l'efferato delitto sia la conseguenza ultima e più drammatica di una più generale incapacità di perdere i tanti privilegi che l'uomo, con la forza, ha conseguito nei secoli. Penso, per questo, che in fatto di violenza sulle donne nessuno debba chiamarsi fuori; nessuno possa cavarsela con generiche condanne.

Quando capitano certi efferati delitti (peraltro opportunisticamente sfruttati dai media per vendere meglio i giornali o fare audience) abbondano le condanne di circostanza: si sprecano le contrite riflessioni, i dibattiti nei talk show, le pietose partecipazioni, i fiori sul luogo del delitto, i drappi alle finestre, gli applausi ai funerali. Ma, in fondo, queste occasionali solidarietà servono a poco.
Piuttosto che le riflessioni collettive sul femminicidio, sarebbe meglio che ognuno rivedesse i suoi personali e quotidiani comportamenti verso le donne.
Magari proviamo a riflettere bene su come trattiamo le nostre mogli o fidanzate, le madri, le sorelle, su come ci comportiamo in casa, su come tiriamo su i figli, sul contegno nei luoghi di lavoro, su gli atteggiamenti nel tempo libero, nei momenti di divertimento, nello sport.
Ma, più di tutto, cerchiamo di dare buoni esempi. Se io questa mattina mi fossi fermato ad aiutare quella donna, non solo avrei fatto cosa buona e giusta, ma sarei stato di esempio anche agli altri... Molto meglio delle troppe parole che sto scrivendo.

P.S.  Sull'argomento il consiglio di lettura è questo:
"BREVI INTERVISTE CON UOMINI SCHIFOSI" di David Foster Wallace - pag. 288 Ed. Einaudi
zivago
zivago
Piè Veloce
Piè Veloce

Messaggi : 858
Data d'iscrizione : 03.07.14
Età : 65
Località : Brianza

Torna in alto Andare in basso

Incapaci di perdere ! Empty Re: Incapaci di perdere !

Messaggio Da differentgear il Mer 15 Giu 2016, 08:18

Purtroppo e non so se queste cose "ci sono sempre state" e forse si sentono maggiormente ora per la maggiore possibilità di comunicazione ma ... la violenza sui bambini, sulle donne ... non c'è proprio rispetto per niente e per nessuno. Per la dignità di nessuno.
Verissimo ci sono crimini efferati e ci sono le "piccole" violenze giornaliere dettate anche da un pensiero maschilista che stenta a venir superato.
Io penso anche a casa mia con "i compiti della donna" e "i compiti del marito" e che mio marito mi aiuta tantissimo ma per certi versi ha ancora anche lui qualche "preconcetto".
Poi ognuno di noi dovrebbe migliorarsi nei rapporti con gli altri. Io con mio marito o Arianna per le mie brontolate ... e via di seguito.
differentgear
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 49
Località : Trento

Torna in alto Andare in basso

Incapaci di perdere ! Empty Re: Incapaci di perdere !

Messaggio Da simpep il Mer 15 Giu 2016, 16:57

differentgear ha scritto:Purtroppo e non so se queste cose "ci sono sempre state" . . . . .

Incapaci di perdere ! Donna-10 Incapaci di perdere ! 3524214560 >sim

_________________
......La mia vita non la misuro da quanti respiri faccio, ma dai momenti che mi tolgono il respiro......
simpep
simpep
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 3562
Data d'iscrizione : 28.12.13
Età : 69
Località : Monserrato (Cagliari)

Torna in alto Andare in basso

Incapaci di perdere ! Empty Re: Incapaci di perdere !

Messaggio Da differentgear il Gio 16 Giu 2016, 08:17

Ehehehe hai reso bene l'idea Simone Smile
differentgear
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 49
Località : Trento

Torna in alto Andare in basso

Incapaci di perdere ! Empty Re: Incapaci di perdere !

Messaggio Da differentgear il Gio 16 Giu 2016, 13:30

Ieri la mia bimba è tornata a casa piangendo ... non voleva più andare alla scuola estiva. Siamo riusciti a farci raccontare come mai anche se lì per lì non voleva dirlo. L'hanno chiamata "cicciona" e quando è arrivata hanno detto "arriva la cicciona". Era demoralizzatissima ... le abbiamo parlato molto e mio marito è andato dai maestri della scuola estiva a dirglielo. Sono intervenuti e hanno detto che la prossima volta chi dice ste cose finisce in castigo. Altro piccolo esempio di "violenza" su una piccola (grande) donnina che è la mia piccola.
differentgear
differentgear
Moderatrice Pink
Moderatrice Pink

Messaggi : 9649
Data d'iscrizione : 16.03.13
Età : 49
Località : Trento

Torna in alto Andare in basso

Incapaci di perdere ! Empty Re: Incapaci di perdere !

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum